Secondo test presocietario, sotto a chi tocca

Il secondo test presocietario, previsto per venerdì 11 maggio, è la finale resa dei conti, l’ultima "sciolinatura" prima delle gare previste a Pergine: e sotto a chi tocca, con questo test non resta più fuori nessuno. Se l’altra volta sono stati lanciati martelli e gettati dischi, è il momento di giavellottisti e "pesisti"; chi ha provato i 1500m, dovrà scegliere tra 800 m e 5000 m. I quattrocentisti si ricicleranno sui 200m, i saltatori in alto e del triplo, in lungo, e, per gli acrobati, nell’asta…niente più scuse, non resta fuori nessuno.,,….

Anche perché sono attesi, questa volta, i protagonisti del Quercia d’Oro, la settimana scorsa fermi ai box per arrivare al meglio all’evento roveretano. Occhi puntati dunque su Davide Deimichei, atteso nei 200m, dopo l’entusiasmante 10”63 di domenica 6 maggio. Al femminile, forse di nuovo la sorpresa di Francesca Endrizzi, che venerdì scorso esordì col botto: 55”4 nel "giro della morte". Raddoppia presumibilmente la distanza Rossella Rigoni, talento junior del Valsugana, nella gara in cui esordiranno, per la stagione 2007, anche le aquilotte Tecchio, Bonardi, Ferretti- anche qui è gradito il ritorno di Sara Berti, fermamente intenzionata a rinverdire gli allori passati.

Chi ucciderà la stessa gara al maschile?Quel Vehild Gutic che dominò i 1500m? O sceglierà i 5000m, dove ai nastri di partenza vedremo anche i portacolori dell’Atletica Trento CMB Quarta, Dellai, Bazzanella e Segatta? Indubbia la scelta delle nostre Iachemet e Bottura: la loro passione è inanellare giri su giri, e con successo. Le recenti mezze e qualche prova generale sui 10.000 m (leggi: a Treviso domenica scorsa) reclamano un ritorno a ritmi più veloci. Nell’asta è certamente pronta a volare, come le sue colleghe mezzofondiste, Chiara Zanelli: dopo il 3.40 della riunione d’apertura a Rovereto le attese sono elevate. E’ possibile per una donna lanciare il giavellotto oltre i 40 m? Chiedetelo alla roveretana Cristina Basaldella, che a queste misure è ormai abbonata. Norbert Bonvecchio, forte del suo 67.24 al Quercia d’Oro, è pronto per sperimentare nuove tecniche- il test presocietario è un contesto ottimale all’uopo. Le carte migliori si giocheranno il 19-20 maggio, si accettano già scommesse. (E. Franchi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *