Francesco Bazzanella propheta in patria

Francesco Bazzanella (nr. 10)
Francesco Bazzanella (nr. 10)

Certo, correva in casa. Ma arrivare terzo dietro a Kiprono e Amor significa aver benzina nelle gambe. E’ il caso del fiemmese Francesco Bazzanella, bronzo all’edizione 2008 della Marcialonga running.

La gara è combattuta dal primo all’ultimo metro. Partenza da Moena e arrivo a Cavalese dopo  25,550 chilometri del percorso, tutti in leggera discesa, eccezion fatta per la salita finale che da Masi conduce sul traguardo di Cavalese: pane per i denti di “Bazza”, decisamente a suo agio su percorsi nervosi e muscolarmente impegnativi. Tra gli oltre 1500 iscritti, anche il keniano Justus Kipchirchir Kiprono ( 1h02’10”nella mezza maratona), che  parte al terzo chilometro di gara costringendo gli avversari all’ inseguimento, peraltro vano.
Dietro, il tunisino Rached Amor e Bazzanella, che con allungo coraggioso tenta di chiudere il buco ma deve arrendersi al secondo strappo di Kiprono.

Amor  a quel punto attacca Francesco, staccandolo, ma calando nel finale, e dunque rischiando la seconda piazza sul rientrante aquilotto.  Kiprono chiude in 1h20’53” (media al chilometro di 3’09”); a 1’28 giunge Amor, mentre Bazzanella con 1h23’02 rifila quasi due minuti al maratoneta Emanuele Zenucchi (quarto), vincitore alla Traslaval 2008.

Ottimo il sesto posto di Luca Quarta, in 1’27”11, dietro ad Angelo Bonelli, e davanti a Massimo Leonardi, quest’anno tormentato da infortuni.

Tra le donne, vittoria di Marinella Curreli (1h36’52), davanti ad Federica Ballarini, Ana Nanu e Antonella Confortola (1h40). Dopo la quinta, Daniela Vassalli, giunge al traguardo Lorenza Beatrici, sesta in 1h40”38, davanti a Veronica Chiusole, 1’41”17. In difficoltà anche per i recenti impegni “agresti” Francesca Iachemet, nona in 1h44”30.

Presto su questo sito un commento alla gara amatori-master.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *