Da Talinn ed Eskilstuna al GPEN di Trento: le stelle Vian e Riccobon a Trento per gli 800m

Va in archivio anche la seconda serata del Gran premio estivo del Mezzofondo, con duplice successo, per quantità e qualità. Sul fronte quantità va segnalato che sono stati sfiorati i 600 iscritti (ben 13 serie di 800m maschili!!), sul fronte qualità sono più di uno i nomi che hanno impreziosito il GPM. A partire dagli 800m femminili, vinti da Irene Vian, finalista agli Eurojunior di Eskilstuna e capace ieri di un 2’07”66 trainato da Eleonora Berlanda, poi seconda in 2’09”1, per il primo giro, e chiuso anche davanti alla terza, vincitrice dei 1500m alla prima giornata, Gloria Tessaro.
Direttamente dagli EuroU23 di Talinn giunge invece il vincitore degli 800m maschili, Enrico Riccobon, che autorevolmente sigla un 1’49”63, sufficiente per vincere davanti a Leonardo Tisini (1’51”14) e Buen Abakpereh Kanda (1’52”01). In chiave aquilotta segnaliamo i giovani Mirko Tomasi (1’56”93), Luca Grimaz (1’59”18) e Daniele Vernesoni (2’05”57).
Tra i masters, vittoria di Mykola Khominiuk (2’04”44) sul fil di lana davanti a Zoccarato.
Sulle gare giovanili. Giulia Leonardi sfreccia nei 1000 m cadette (2’58) poco davanti a Sophia Favalli, bene l’aquilota Alice Sammarco (3’14), e le compagne di squadra Alessia Padilha (3’24) ed Ester Molinari (3’25). Manna Mattia vince tra i parietà in 2’40”69, pochissimi centesimi davanti a Matteo Salvioni.
Numerosi anche i partecipanti ai 5000m, nonostante la calura estiva che non cede ai 35 gradi.
Gara in progressione per Paolo Zanatta che vince in 14’42, con Alberto Della Pasqua secondo a 10”. Seguono poco sopra i 15′ Mazzucchelli e Cavallar. Gli aquilotti Mich e Vaia corrono sul limitare dei 16′. Veronica Paterlini vince davanti a Francesca Cocca e a Deborah Toniolo, protagonista dei primi giri (17’03, 17’12, 17’21 i loro tempi). Sott i 19′ l’aquilotta Giulia Franchi, sotto i 19’30 la sua compagna di squadra Benedetta Paissan, in gara anche a poco più di 48 dall’impegno ai Campionati Italiani Lunghe Distanze di Corsa in montagna Cristina Tenaglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *