Bonvecchio, Demattè e Frizzi vincenti al Meeting Città di Trento

Pioggia, tanta pioggia sul Meeting Città di Trento, ma lo sforzo organizzativo dell’Atletica Trento ha consentito lo svolgimento dell’appuntamento del primo maggio senza particolari scossoni, con tra l’altro la possibilità di vedere all’opera con ottimi riscontri i portacolori gialloblù. Tre i successi targati Atletica Trento nel pomeriggio del Campo Scuola Covi Postal: quello di Norbert Bonvecchio nel giavellotto, di Nancy Demattè nei 100 metri e di Michele Frizzi nei 400.

Era tra i protagonisti più attesi del Meeting Città di Trento e Norbert Bonvecchio (Atletica Trento) non ha deluso: 74,89 al quarto turno di lanci. Così il padrone di casa ha voluto inaugurare la nuova stagione estiva, dopo un 2020 che l’ha proiettato nuovamente sul trono tricolore: il risultato del quasi trentaseienne commercialista aquilotto è stato uno dei momenti salienti del pomeriggio, garantendogli tra l’altro il miglior debutto stagionale all’aperto degli ultimi 4 anni.


Oltre a quello di Bonvecchio, tra i volti copertina del meeting aquilotto c’era anche la poliedrica junior veneta Greta Brugnolo (Atletica Riviera del Brenta), pronta a issarsi in vetta alla classifica del triplo con un 12,77 che non ha trovato risposte all’altezza, se non l’11,61 della primatista trentina under 18 Alessandra Bolzon (Atletica Clarina); al maschile, il già campione tricolore giovanile Simone Fedel (Us Quercia Trentingrana) ha detto la sua imponendosi con 14,59.


Restando ai concorsi, il salto in alto ha salutato l’1,80 di Rebecca Mihalescul, seguita a pochi centimetri dalla gardesana Asia Tavernini (Us Quercia Trentingrana) che con 1,76 ha siglato il nuovo primato personale all’aperto (precedente 1,72 – Personale indoor 1,77).
Passando in pista, ottimo assolo nei 5000 metri di marcia per l’under 23 Sara Buglisi (Athletic Club 96 Alperia), capace in solitudine di portare a casa un notevole 23’32″87 mentre i 100 metri hanno esaltato gli altri due padroni di casa Lorenzo Ianes (Athletic Club 96 Alperia) con 10″80 e la più giovane allieva Nancy Demattè (Atletica Trento), pronta a ritoccare sensibilmente il proprio personale per scendere a 12″25 (+1,6 m/s), con il compagno di allenamenti Michele Frizzi (Atletica Trento) a firmare il giro di pista appena al di sotto della barriera dei 50″, 49″87. Successo altoatesino invece nei 400 femminili per merito di Federica Cavalli (Südtirol Team): 55″88 per lei. Nei 3000 siepi si è vista in azione la trentina Linda Palumbo (Südtirol Team), prima al traguardo con 10’38″87 con l’allievo Euan De Nigro (Ssv Eisacktal) vincente nei 1500 metri in 3’59″88.

Aquilotti protagonisti anche nei 1500 metri con Alice Frizzi quarta (4’47″94) e Simone Masetto (4’04″44) secondo, così come AnnaChiara Anitrano ha meritato la seconda piazza nel martello allieve con 41,39; quarto posto quindi per Sofia Duchi nel triplo (11,32)

Tutti i Risultati del Meeting Città di TrentoTutte le foto di Valeria Biasioni per FIDAL Trentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *