Benedetti settimo nella sua semifinale

Finisce con un settimo posto e un 1’49”33 nella sua semifinale l’esperienza di Giordano Giordy Benedetti a Barcellona 2010: 14. nella classifica che assomma le due semifinali, il ragazzo dei Sorni ha dovuto fare i conti con due spiacevoli collisioni nei primi 300m, occasioni in cui ha perso ripetutamente il passo-danno notevole per un atleta dalle leve lunghe- e il ritmo. Rimanendo poi chiuso alla corda, Giordy ha dovuto fare i conti con una posizione strategicmente sfaverovole-per non dire impossibile-per lanciare quella volata che sarebbe servita per la qualificazione per la finale. Stessa sorte per gli altri due azzurri semifinalisti, Lukas Rifesser (8. di batteria, 16. assoluto, 1’49”75) e Mario Scapini (7. di batteria,12.assoluto,1’49”13) nell’altra semifinale. Positivo l’approccio dei tre all’esclusione, che ai microfoni della Rai rivelano un atteggiamento costruttivo riconoscendo le proprie ‘debolezze’ e riponendo fiducia nella nuova generazione di mezzofondisti veloci che loro stessi-con buona tenuta di gruppo-incarnano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *