Chiara Zanelli tre metri sopra il cielo

Chiara ZanelliVola ben pi di tre metri sopra il cielo, Chiara Zanelli, che non la protagonista del nuovo romanzo di Moccia, ma il neoacquisto dell’Atletica Trento CMB-un ritorno, per l’astista, dopo alcuni anni di militanza nel CUS Bologna. Chiara Zanelli ha vinto la gara dell’asta ieri al meeting di apertura a Rovereto, ‘testando’ la pedana con 3.40. Un inizio di stagione che presagisce certamente un crescendo per l’atleta capace di saltare ben oltre i tre metri e mezzo.

Ma a volare ieri non stata solo la Zanelli: lo junior Adriano Rigo ha bruciato il tartan roveretano con un 600 m in 1’24”80, quarto poco meno di tre secondi dietro al vincitore (il veronese Cesare Lazzarini), alla media di 14” e rotti ogni 100m. Classe 1989, Adriano era il pi giovane dei primi cinque; ciononostante, ha dimostrato di valere gi su distanze superiori a quelle in cui abitualmente si cimenta (i 400m), considerando che in genere il 600 m appannaggio degli ottocentisti a inizio o a fine stagione, mentre i quattrocentisti soffrono quei 200 m in pi (che rappresentano poi un allungamento del 50% della distanza in termini puramente tecnici; in termini fiseologici sparigliano anche le carte delle componenti areobiche e anaerobiche).
Ottocentista per vocazione infatti Elisabetta Tecchio, ieri quinta nel 600m femminile. La mezzofondista allenata da Lucin stata incerta fino all’ultimo, volendo provare il 2000m-i miglioramenti sul fronte ‘distanze lunghe’ sono del resto stati evidenti gi nella stagione invernale. Alla fine ha optato per la distanza breve, ma ha patito una partenza di imbottigliamenti e strattoni, e quindi chiuso in un 1’42 ampiamente al di sotto delle sue possibilit attuali (vale sotto l’1’40).
Il 600m anche un ottimo rito di iniziazione per i nostri allievi: l’ha corso in 1’34 Daniele Oss Cazzador, e in 1’43 Thomas Caldonazzi. Arriva secondo per inesperienza lo junior Stefano Grimaz sui 2000 m: dopo una gara condotta assieme alla ‘vecchia volpe’ Mariano Morandi, si fa sorprendere in volata, ma chiude comunque in un ottimo 5’47”38, mentre sono fermi ai box per infortunio i suoi colleghi di allenamento Tonini e Benedetti. L’allievo De Biasi corre poco sopra i 6′, in 6’09 giunge al traguardo l’altro allievo Gottardi. Migliora il proprio personale l’allieva Valentina Rizzoli (8’02), in crescita costante, mentre sui 150 m si sbizzariscono gli aquilotti pi potenti: 17”62 D’Amico, 18”02 Vindiman, 18.95 Franch, 19”80 Picconi. Preferisce saltare l’asta Perli (ieri 3.30), cos come Chantal Pedercini (3.20).
Mentre i ‘pistaioli’ si sfidano a Rovereto, la veterana Rosalia Zanoner si cimenta nella 10. edizione della gara su strada di Appiano, dove, manco a dirlo, vince la categoria, e chiude i 5 km del percorso ondulato poco sotto i 21′. Nella stessa gara, ma sul doppio della distanza, si piazza quinto Francesco Bazzanella, che con 33’20 terzo di categoria- il tempo di tutto rilievo considerando le difficolt tecniche del percorso e il caldo soffocante di queste settimane. (E. Franchi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *