GPM: la prima serata è già un successo

Anche l’edizione numero 44 del Gran Premio del Mezzofondo estiva è partita con il piede giusto. In un martedì sera di inizio luglio, l’Atletica Trento ha saputo centrare ancora una volta il bersaglio allestendo un palcoscenico ideale per tutti gli specialisti delle medie distanze e garantire loro competizioni intriganti ed adatte al ritmo di chiunque.

Il Campo Scuola Covi Postal ha abbracciato nuovamente diverse centinaia di mezzofondisti, dagli esordienti agli irrinunciabili master che spalla a spalla hanno provato a strappare un centimetro – o meglio, un centesimo – ai rispettivi primati personali. Qualcuno vi è riuscito, qualche altro no: ma in fondo è questa la vera essenza del Gran Premio del Mezzofondo, nella consapevolezza che sussistono altri due martedì per provare a fare ancora di meglio.

Venendo al cronometro, la prima giornata proponeva dopo l’avvio a base di 600 giovanili, la duplice prova tra 800 e 5000 metri senior. Il doppio giro di pista ha visto prevalere al maschile Catalin Tecuceanu (Silca Ultralite Vittorio Veneto) che con il tempo di 1’51″67 ha regolato Giovanni Filippo (Us Rogno, 1’52″07) e Lamin Keita (Cus Parma, 1’52″47), quarto posto quindi per Brian Kanda Abakpereh (Us Quercia Trentingrana, 1’52″59) seguito dal figlio d’arte Jacopo Lahbi (Atletica Mogliano). In chiave trentina, decimo posto per l’altro gialloverde Pornon Tourè (Us Quercia Trentingrana, 1’54″76), con l’allievo Daniel Rocca (Lagarina Crus Team) che si è confermato sui migliori livelli personali in 1’56″47 precedendo di un nulla l’aquilotto Mirko Tomasi (Atletica Trento), al solito generoso per raccogliere un buon 1’56″50.

Al femminile a fare la voce grossa è stata la ventunenne emiliana di origine bulgara Ralista Nenkova Mihaylova (Corradini Rubiera) che nel finale ha fermato il cronometro sul 2’12″02 per lasciarsi alle spalle Laura De Marco (Assindustria Sport Padova, 2’12″79) e la junior Alice Bagatello (Fiamme Oro, 2’13″49) con l’allieva Luna Giovanetti (Atletica Valle di Cembra), cresciuta nell’Atletica Trento, capace di migliorarsi e di staccare il quarto tempo di giornata con 2’13″74. Sesto posto quindi per la rotaliana Alice Zenari (Gs Valsugana Trentino) che con 2’14″73 ha vinto la nuova edizione dello “storico” duello con la rivale di sempre Nicole Menapace (Atletica Valli di Non e Sole, 2’15″29).

Allungando le distanze, i 5000 metri maschili hanno vissuto sul duello tra il carrarese Andrea Del Sarto (Atl Spezia Duferco) e Giacomo Esposito (Tornado): nel finale il toscano ha saputo avere la meglio, tagliando il cronometro dopo 14’51″30 di fatica, davanti ad Esposito (14’52″37) e allo junior Riccardo Martellato (14’58″64); settimo tempo per Emanuele Franceschini (US Quercia Trentingrana, 15’37″98). seguito a ruota dal nostro Davide Raineri (Atletica Trento) che al debutto sulla distanza in pista ha chiuso in 15’38″96 dopo aver ben figurato nelle scorse settimane sulle strade di tutto il Trentino. Dodicesimo tempo quindi per l’altro aquilotto – più avvezzo ai sentieri di montagna – Daniele Oss Cazzador (Atletica Trento) in 15’46″48.

L’esperienza di Veronica Paterlini (Cus Parma) ha quindi avuto un peso importante nella prova femminile, vinta dalla vecchia cara amica del GPM in 17’26″32 davanti alla ventenne Caterina Mangolini (Atletica Estense, 17’37″02) con Ilaria Fantinel (Esercito) terza sul piede del 17’37″79.

 

In precedenza le prove giovanili hanno premiato il talento di molti under 16 del Nord Italia, con Giovanni Lazzaro (Us Atletica Quinto Mastella) capace di vincere i 600 cadetti in 1’23″94 con i trentini Simone Valduga (Us Quercia Trentingrana, 1’26″58), Luca Santorum (Atletica Alto Garda e Ledro, 1’28″31), Pietro Carpentari (Us Quercia Trentingrana, 1’28″51) e Mario Antolini (Atletica Tione, 1’30″28) racchiusi tra il terzo ed il sesto posto. Al femminile invece la sola vicentina Emily Faccin (Polisportiva Dueville) con 1’39″82 ha saputo fare di meglio della nostra velocista Nancy Demattè (Atletica Trento), ancora una volta a proprio agio anche sul giro e mezzo di pista, completato in 1’40″64. Quinto tempo per la fiemmese Noemi Delladio (Us Quercia Trentingrana, 1’42″30) e settimo per Maria Vittoria Sommadossi (Gs Trilacum, 1’43″72).

 

Ed ora, l’appuntamento è fissato per martedì prossimo. Sempre a Trento, sempre al Gran Premio Estivo del Mezzofondo.

 

In attesa delle foto della serata, in copertina un’immagine d’archivio che ritrae Nancy Demattè e Luna Giovanetti

 

Tutti i Risultati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *