Netar de Corsa: Antonio Molinari pulisce i suoi monti

Un ribaltabile di rifiuti. E’ quanto raccolto da Antonio Molinari durante le sue sessioni di allenamento nel corso dell’autunno e dell’inverno sui sentieri del Calisio e dell’Argentario.

“Dal mese di ottobre dedico metà del mio tempo in uscita alla raccolta di rifiuti – ha raccontato il campione iridato della corsa in montagna 1996 e da sempre portacolori dell’Atletica Trento al quotidiano l’Adige di martedì 12 maggio – in fondo si tratta del periodo migliore, con la vegetazione ancora ridotta”. Un esercizio di grande civiltà che ha portato il “Camoscio di Civezzano” a portare a casa un ingente quantitativo di rifiuti di ogni sorta, dalle bottiglie di vetro allo scheletro di una motocicletta, dalle lattine a ben tre televisori.

Pulire la montagna è sicuramente impegnativo, ma allo stesso tempo l’esempio di Antonio Molinari potrebbe consentire a chiunque di dare il proprio contributo, perchè i nostri boschi possano ripulirsi dall’inciviltà di chi disperde rifiuti nella natura. Bravo Antonio, grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *