Gli aquilotti alla seconda serata del GPEM: bravi Grimaz e Ferretti

In chiave aquilotta, sono gli ottocentisti a frarla da padrona: oltre al già citato Grimaz, bella prestazione di Erica Ferretti (2’19”82).

gpm_prima_119
Dominik Pfitscher impegnato in gara - Foto Redi


Tornando al sesso forte, da segnalare Pfitscher Dominik con il nuovo PB (1’57″3), Giorgio Peverato (2’02”56), Federico Modica (2’02”90), Gianluigi Tomio (2’04”66), l’allenatore redivivo atleta Federico Piccoli (2’10”46), e il giovane allievo Ab Hadhadi (2’13”74). Per il sesso ‘debole’-siano concesse le virgolette-Katia Favalli corre in 2’23”89, Martina Tovazzi in 2’25”70, Silvia Cisté in 2’39 e la giovane Emanuela Brugnara in 3′ netti. Il camoscio Lorenza Beatrici corre i 5000m in 18’39, Elektra Bonvecchioin 19’37, Valentina Rizzoli in 20’54.
Tra i ragazzi, Nicola Leonardi taglia il traguardo sui 1000m in 3’30, l’altro aquilotto in gara, Massimo Dorigatti, in 4’42. Sara Beber fa 3’40 ed Eleonora Facchinelli rimane di poco sotto i 4′. E veniamo ai cadetti. Luca Grimaz (fratello d’arte) giunge in 3’09, bene anche Raffaella Gottardi.
Infinele ‘vecchie’ glorie: spesso, gli atleti più tosti. Leggi un tale Manfred Prenstaller che tra gli MM 45 si concede il lusso di correre il doppio giro di pista in 2’08”1. Devis Franzoi viaggia a 16’42 sui 5000m, Michele Agostini è poco sopra i 18′. Nicoletta celva si conferma a 3’28 sugli 800m, e Cristina Tenaglia ferma il cronometro a 19’33 sui 5000m.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *